Paste your Google Webmaster Tools verification code here
SVC per i Giovani

SVC svolge varie attività nei confronti dei giovani, cercando di avvicinare quante più persone possibili alla cultura e alla bellezza della musica classica e ai suoi valori: passione, creatività, disciplina e cultura.

SVC sino dalla sua costituzione come Società ha sempre posto particolare attenzione al mondo giovanile. È infatti precisa norma statutaria l’impegno a diffondere la Musica da Camera fra i giovani. SVC sente inoltre l’imperativo etico e culturale di diffondere la musica da camera fra strati di pubblico che, almeno in Italia ed a differenza di quanto accade in altre nazioni europee, frequentano poco od affatto il genere.

Da molti anni SVC ha cercato di attrarre i giovani ai suoi spettacoli fornendo consistenti agevolazioni agli spettatori di età inferiore a 30 anni sia per singoli spettacoli sia per gli abbonamenti all’intera Stagione. Negli anni più recenti ciò ha consentito la vendita e quindi l’accesso al teatro di numerosi giovani.

Sono state organizzate conferenze di argomento musicale direttamente nelle Scuole della Città di Venezia. A partire dalla Stagione 2012-2013 è stata istituita una “ministagione” parallela alla Stagione concertistica tradizionale, consistita in un ciclo di 6 Conferenze-Concerto che si sono tenute presso le Sale Apollinee del Teatro la Fenice. Ciascun evento è consistito in una conferenza nella quale il Dott. Alessandro Zattarin, musicista e filologo, ha introdotto ed illustrato il compositore e la composizione inserendo entrambi nel tempo in cui essi sono maturati. Il successivo concerto pianistico è stato tenuto da giovani pianisti della Hochschule für Musik di Basilea, della Classe del M° Filippo Gamba. Ciascuna Conferenza-Concerto è stata tenuta di mattina riservata agli studenti delle Scuole, e replicata il pomeriggio con ingresso aperto e libero a tutti i cittadini interessati. L’iniziativa ha consentito, con l’attiva partecipazione del Teatro La Fenice e delle Scuole cittadine, di portare a teatro 1.000 studenti delle Scuole Superiori che hanno dimostrato di apprezzarla e di gradire l’offerta musicale pianistica. In successive interviste è anche emerso chiaramente come la scarsa propensione alla frequentazione della musica classica dei giovani studenti derivi più dalla non conoscenza che da un rifiuto del genere.

SVC ritiene di avere condotto un’operazione culturale ad ampio raggio, permettendo ad un vasto numero di giovani di entrare forse per la prima volta in un Teatro di grande tradizione e di grande prestigio come La Fenice di Venezia. Con questa operazione SVC ha implicitamente invitato questi ragazzi a considerare il Teatro come un luogo “sacro” poiché è sede di rappresentazioni musicali e letterarie che costituiscono elementi portanti della civiltà di cui essi sono già parte e della quale saranno i continuatori.

L’ampio consenso riscosso anche fra strati di cittadini veneziani ha indotto SVC a proseguire sulla strada dell’offerta di eventi letterario-musicali basati su questa formula. È perciò previsto che un analogo ciclo si tenga a latere della prossima stagione di musica da camera 2014-2015.

Contact us

Send us an email and we will reply as soon as possible.

Not readable? Change text.